Seggiolini per auto: i gruppi di seggiolini

La sicurezza del bambino è una questione di primaria importanza per qualsiasi genitore.

Per viaggiare in auto con il proprio bimbo è necessario seguire non soltanto le norme suggerite dal buon senso, ma anche (e soprattutto!) la normativa prevista dal codice della strada, che comprende la conoscenza dei gruppi di seggiolini per auto.

Considerare la sicurezza del bambino in auto come un semplice elemento aggiuntivo è pericoloso e scorretto. Tanto più se si considera che la maggior parte degli incidenti non sono pericolosi, ma lo possono diventare se il nostro bambino non è protetto con il giusto mezzo e nella posizione più idonea.

Una semplice frenata repentina o un piccolo tamponamento può facilmente trasformarsi in una situazione estremamente sgradevole.

La normativa sui seggiolini per auto

La legge prevede un regolamento specifico per ciò che concerne l’utilizzo di cinture di sicurezza e di strumenti idonei al trasporto di un bambino in auto. L’art.172 del codice della strada stabilisce i parametri di base, fondamentali per poter comprendere come trasportare nel modo giusto il piccolo passeggero.

La confusione si potrebbe generare nel momento della scelta del seggiolino più adatto alle nostre esigenze. Il problema, infatti, sussiste per i diversi gruppi di seggiolini previsti.

La normativa stabilisce delle categorie che vengono classificate in base a:

Come capire quale gruppo è il più adatto per le nostre esigenze? Come valutare i modelli che prevedono la possibilità di riferirsi a diverse tipologie di gruppi in modo da non dover cambiare il seggiolino?

Analizziamo alcuni consigli utili per fare la miglior scelta possibile!

Ricordiamo che attualmente è in vigore il regolamento che prevede l’utilizzo di un dispositivo anti abbandono per i più piccoli. Ottieni tutte le informazioni in merito e scopri qual’è il MIGLIOR DISPOSITIVO ANTI ABBANDONO per il tuo bambino!

Tutti i gruppi di seggiolini auto previsti

I seggiolini per auto sono stati suddivisi in differenti categorie, ciascuna con delle specifiche caratteristiche. Al momento dell’acquisto, accertatevi sempre che il prodotto sia quello più idoneo al vostro bambino.

seggiolini auto gruppo i-size

Seggiolini Gruppo 0: la navicella

I seggiolini del gruppo 0 sono la prima fascia di seggiolini ad essere utilizzati per il trasporto del bambino.

I prodotti di questo gruppo sono di fondamentale importanza, perchè coprono una fase cruciale della crescita: dalla nascita del piccolo fino un massimo di nove mesi.

Per i seggiolini gruppo 0, anche chiamati navicella, è previsto un peso massimo di trasporto pari a 10kg. Il modello prende il nome di navicella perché permette al bambino di essere trasportato in posizione sdraiata, senza quindi dover gravare sulla muscolatura della colonna vertebrale.

Secondo la normativa il lettino da viaggio, altro termine comunemente utilizzato, deve essere montato in modo orizzontale e longitudinale rispetto al senso di marcia sul sedile posteriore.

Quasi sempre questo prodotto è affiancato da una struttura a ruote per trasformarlo in un comodo passeggino. Alcuni modelli presentano anche delle maniglie per rendere più semplice il posizionamento e il trasporto

Gruppo 0+: la navicella si trasforma in ovetto

Ecco le principali differenze fra i seggiolini del gruppo 0+ e 0 sta proprio nella forma.

I prodotti di gruppo 0+ si distinguono da quelli del gruppo precedente per il fatto che la tipologia di seggiolino, che comunemente viene detto anche ovetto, permette di regolare la posizione del bambino.

L’età di riferimento per i seggiolini gruppo 0+ è dalla nascita fino ai 18 mesi. Il peso comprende il range dai 0 ai 13 kg. I seggiolini modello 0+ possono essere utilizzato quindi sia per i neonati che per i bambini al di sopra dei nove mesi di età.

Rispetto alla navicella, l’ovetto ha la possibilità di essere regolato in posizione semi-sdraiata e seduta, permettendo quindi di porre il bambino anche in un’altra posizione. Inoltre, la legge prevede che il seggiolino sia montato sempre in maniera contraria al senso di marcia, non solo sul sedile posteriore ma anche su quello anteriore. In caso in cui venga sistemato sul sedile del passeggero, di fianco al guidatore, è importante far disattivare l’airbag che, in caso di urti, potrebbe schiacciare il supporto.

Se si è in macchina da soli è sempre meglio posizionare l’ovetto nella parte anteriore, in modo da avere sempre la possibilità di controllo sul piccolo.

I seggiolini del gruppo 0 1

Sono presenti anche dei sediolini bivalenti, ovvero che possono essere utilizzati per soddisfare le esigenze di differenti gruppi.

In questo caso, i seggiolini modello 0 1 sono adatti per neonati e bambini fino a circa l’età di 4 anni. Il peso di riferimento è protratto fino ai 18 kg. I gruppi in cui rientrano i seggiolini 0 1 sono quindi quello 0+ e 1.

Il seggiolino verrà sempre montato in senso contrario alla marcia fino ai 13 kg, mentre in senso di marcia fino ai 18 kg. Può essere sistemato sia sul sedile anteriore che in quello posteriore. È importante ricordarsi sempre che, per i bambini al di sopra dei 13 kg, il montaggio sul sedile del passeggero anteriore sarà in senso di marcia e non si dovrà

I seggiolini del gruppo 1: il bambino cresce

Con la crescita del bambino la struttura del seggiolino cambia, diventando una vera e propria poltroncina.

Il peso di riferimento dei seggiolini del gruppo 1 è dai 9 ai 18 kg, mentre l’età va dai 9 mesi ai circa quattro anni.

Il seggiolino deve essere installato in senso di marcia. I nuovi modelli prevedono il sistema Isofix di aggancio, il quale non sfrutta le cinture di sicurezza, ma viene installato direttamente sul telaio dell’auto. Il bambino a sua volta dovrà essere seduto sul seggiolino con le apposite cinture.

AI seggiolini del gruppo 2 3: sicurezza e risparmio

I seggiolini appartenenti al gruppo 2 3 prevedono sia le caratteristiche del gruppo 2 che quelle del gruppo 3. Questi modelli sono pensati per il trasporto di un bambino tra i 15 kg e i 36 kg di peso, con un’età che va dai 3 anni ai 12 anni.

Anche i seggiolini 2 3 sono disponibili con differenti modelli. Sono studiati al fine di avere la sicurezza nel trasporto, ma anche un certo risparmio, non dovendo sostituire due sediolini nel giro di pochissimo tempo.

La caratteristica principale sta nella possibilità di trasformare il modello da gruppo 2 al 3, con la possibilità di smontare lo schienale.

I seggiolini del gruppo 1 2 3: seguire le fasi di crescita

I modelli di seggiolino del gruppo 1 2 3 prevedono al loro interno le caratteristiche di tutti e tre i singoli gruppi di riferimento. L’età è compresa tra i 9 mesi e i 12 anni, mentre il peso tra i 9 kg e i 36 kg.

Alcuni modelli del gruppo 1 2 3 sono molto sofisticati! In ogni caso, prevedono una serie di regolazioni sia del poggiatesta che dello schienale, in modo da poter essere adattati a tutte le fasi di crescita del bambino.